0 0 0
“Mattanza a Lampedusa”

olly

Nata a Scaletta Zanclea (ME) negli anni ’60 ha cominciato a dipingere sotto la guida del padre. Sin dall’adolescenza è stata apprezzata per le sue opere ricevendo di premi e riconoscimenti in estemporanee o eventi organizzati nella Sicilia orientale. La carriera universitaria hanno segnato l’arresto della sua attività artistica. Oggi è Professore Associato di Psicologia al Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma. Per capire come il cervello cambia in funzione dell’esperienza da alcuni anni si occupa di Brain Computer Interface. Il suo talento espressivo è riemerso negli ultimi anni dopo un lungo periodo di isolamento. Le sue opere trovano posto su siti nazionali ed internazionali (https://olimpiapino.wordpress.com/).

Le “Creature” di Olimpia Pino sono eco di viaggi, retaggi, visioni o rispecchiamenti dove talvolta è il cromatismo a prevalere dando senso alla materia, altre volte è l’immersione in una intimità profonda e universale a regolare la nascita di mondi paralleli e metamorfosi in cui l’esistenza non è mai di una sola dimensione. Diverse sue opere prefigurano il transumanesimo (Waves, Incarnazione, Brain) una versione della tematica parallela che affiora in altre opere come “Messaggi Akashici” e   “Swirff richiamo della sera“. Molte altre opere portano traccia delle sue esperienze e visioni scientifiche (“Brain”, Thought travels”, “Link”).

Mostre ed eventi recenti

  • Digital Exibition “Perspective of Receptivity Arte Architettura – Palazzo del Turismo Riccione 3 – 18 ottobre 2015
  • “L’Isola che c’è”, EA Editore a Palermo, Villa Castelnuovo 13-15 ottobre 2015
  • “Changing” (personale) Libreria Fiaccadori Parma, 4-31 gennaio 2016
  • “Dalla terra al cielo” (personale), Libreria Mondadori, Parma, 4-30 marzo 2016
  • The artbox.project Miami 1.0”, Miami (CA), dicembre 2016
  • “Archetipi” (personale) Centro Accademico Maison d’Art, Padova, aprile 2017
  • “Invisible paths” (personale) Diari di Bordo, Parma, marzo 2018

“Mattanza a Lampedusa”

600,00

Quadro polimaterico su tela 50 x 70

Descrizione

Opera polimaterica su tela di dimensioni 50 x 70. Come si evince dal titolo cromaticamente evoca le stragi che si susseguono senza sosta nel Mediterraneo. La pacatezza delle acque del mare suggeriscono in ogni caso una speranza. Il tema del Mediterraneo è caro all’autrice (vedi biografia)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo ““Mattanza a Lampedusa””

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

strada cavallotti 37

Informazioni Progetto

condividi
AGGIUNGI ALLA COLLEZIONE

Progetti Recenti

Accedi
Registrati
Invia messaggio