Licenze Creative Commons e Copyright

Tutte le risposte al copyright delle immagini per poter inserire un progetto. Prima di aggiungere un progetto segui la guida

Pubblico dominio e licenze considerate libere

Prima di procedere nella lettura puoi leggere “condizioni generali di utilizzo di MediaJob.eu” e “l’informativa sulla privacy“.

Pubblico dominio (comporta rinuncia o assenza di tutti i diritti). Le immagini con licenza d’uso libera sono utilizzabili senza limitazioni. Le tipologie di licenza considerate libere sono le seguenti:

  • Creative Commons libere (licenze copyleft, attribuzione richiesta, tra cui la CC BY-SA 4.0, consigliata).
  • GFDL – GNU Free Documentation License (copyleft, attribuzione richiesta).
  • FAL – Licenza Arte Libera (copyleft, attribuzione richiesta).
  • Protette da copyright ma permesse per qualsiasi scopo. Sconsigliato. Per favore considera la scelta del pubblico dominio o di una licenza Creative Commons libera.
  • Licenze di software libero.

Le altre licenze sono considerate non libere e quindi utilizzabili solo in ottemperanza dei requisiti della EDP.

mediajob.eu - pagina licenze 4


 

Pubblico dominio

Pubblico dominio - mediajob.euLe immagini nel pubblico dominio sono, per motivi ben precisi, prive di copyright e quindi utilizzabili senza alcuna restrizione.

Verificato il principio fondamentale accertati del motivo per cui l’immagine possa ritenersi senza dubbi nel pubblico dominio, in quanto occorre sempre indicarlo mediante il tag (template) di licenza corretto, o specificarlo dettagliatamente mediante il template {{PD-Perché}}.

Copyright assente

L’immagine è nel pubblico dominio in quanto il suo copyright non è mai esistito. La norma si applica a:

  • Immagini che non possiedono i requisiti per essere soggette ad un copyright.
    {{PD-Requisiti}}
  • Immagini non protette da convenzioni internazionali sul copyright in quanto la nazione di riferimento non ne è firmataria né aderente.
    {{PD-noberna}}
  • Immagini create dal governo federale degli Stati Uniti: l’immagine è nel pubblico dominio in quanto lavoro pubblicato da enti del Governo federale degli Stati Uniti. I lavori pubblicati da enti appartenenti alle amministrazioni dei singoli stati o ad amministrazioni locali potrebbero invece essere protetti da copyright. Attenzione: non tutte le fotografie sui siti .gov o .mil sono di pubblico dominio. È prudente porre attenzione al detentore del copyright prima di procedere ad una copia.
    {{PD-USGov}}
    {{PD-NASA}}, per immagini create dalla NASA 
Un utente di MediaJob.eu scatta una fotografia e decide di diffonderla nel pubblico dominio. La licenza da usare è {{PD-Utente}}
  • Immagini prodotte da chi le carica: se sei tu l’autore dell’immagine, puoi immetterla nel pubblico dominio, rinunciando così a tutti i diritti sull’immagine.
{{PD-Utente}} (non sostituire la parola “Utente” con il tuo nome utente)
{{Cc-zero}} (è una licenza Creative Commons appositamente dedicata alla rinuncia di tutti i diritti, nel rispetto della legislazione europea e dei diritti morali; è preferibile alla precedente)
  • Rinuncia al copyright da parte di altri: l’immagine è nel pubblico dominio in quanto il detentore del copyright ha esplicitamente rinunciato a tutti i diritti sull’immagine. Esempio: “Pinco Pallino, detentore del copyright sull’immagine, ha esplicitamente ceduto l’immagine nel pubblico dominio e mi ha autorizzato a caricarla su Wikipedia con tale licenza”. In questo caso occorre comprovare l’effettiva autorizzazione, ottenendo un ticket OTRS o fornendo un link alla pagina web appropriata in cui vengono indicate la volontà del detentore del copyright e le informazioni sulla licenza.
{{PD-Autore|autore}}

Le fotografie entrano nel pubblico dominio 70 anni dopo la morte dell’autore. La licenza da usare è {{PD-Old}}

L’immagine è nel pubblico dominio in quanto il suo copyright è scaduto. La norma si applica a:

  • Opere il cui autore – o l’ultimo degli autori – è morto da almeno 70 anni a partire dal 1º gennaio dell’anno corrente (l’autore deve quindi essere morto prima del 1945).
    {{PD-Old}}
  • Opere il cui autore è morto da almeno 100 anni. Negli USA, il copyright delle opere pubblicate per la prima volta tra il 1923 e il 1977 scade dopo 95 anni dalla data di pubblicazione. Nota: in Wikipedia in lingua inglese e in quella francese, il corrispondente del template PD-Old non è 70 anni pma, bensì 100 anni pma.
    {{PD-Old-100}}
  • Riproduzioni fotografiche di opere pittoriche bidimensionali di artisti deceduti da almeno 70 anni a partire dal 1º gennaio dell’anno corrente e scattate in paesi in cui esistono norme assimilabili a quella sulla mancanza di originalità della legge sul copyright statunitense (caso Bridgeman Art Library v. Corel Corp.).
    {{PD-Arte}}
  • Immagini pubblicate prima del 1º gennaio 1923. Dato che, per la legge degli Stati Uniti, un’immagine pubblicata prima del 1923 in qualunque parte del mondo è nel pubblico dominio negli USA, occorre indicare anche il motivo per cui è nel pubblico dominio anche in Italia, perché tale immagine potrebbe essere PD negli USA ma non in Italia.
    {{PD-US}}
  • Fotografie di autori polacchi pubblicate prima del 23 maggio 1994.
    {{PD-Polonia}}
  • Immagini create dal governo del Regno Unito (Crown copyright) oltre 50 anni fa.
    {{PD-BritishGov}}
Le fotografie semplici, non artistiche scattate in Italia entrano nel pubblico dominio dopo 20 anni. La licenza da usare è {{PD-Italia}}

Casi specifici per l’Italia:

  • Fotografie generiche scattate in Italia risalenti almeno a 20 anni fa. La legge (articoli 87 e 92 Legge 22 aprile 1941 n. 633, innovata con la legge 22 maggio 2004, n. 128) considera fotografie ai fini dell’applicazione delle disposizioni di questo capo «le immagini di persone o di aspetti, elementi o fatti della vita naturale e sociale, ottenute col processo fotografico o con processo analogo, comprese le riproduzioni di opere dell’arte figurativa e i fotogrammi delle pellicole cinematografiche. Non sono comprese le fotografie di scritti, documenti, carte di affari, oggetti materiali, disegni tecnici e prodotti simili» (alle quali non si applica quindi tale disposizione). Le fotografie considerate opere dell’ingegno di carattere creativo entrano nel pubblico dominio dopo 70 anni dalla morte dell’autore.
    {{PD-Italia}}
    {{PD-Italia-film}} (specifico per i fotogrammi delle pellicole cinematografiche) 

Le fotografie create dalla NASA, salvo quando non sia specificato il contrario, sono di pubblico dominio. La licenza da usare è {{PD-NASA}}


GFDL

Licenza GFDL - mediajob.euLe immagini pubblicate con licenza GFDL sono utilizzabili per qualsiasi scopo (quali la riproduzione, la modifica e l’uso commerciale) a patto che l’autore (o gli autori, se è stata modificata più volte) venga menzionato (deve averla pubblicata lui stesso sotto tale licenza) e che eventuali alterazioni o opere derivate siano pubblicate con la stessa licenza (quindi pubblicate in GFDL). L’autore ne mantiene comunque il copyright.

Si consiglia fortemente di caricare su Commons immagini con questa licenza.

È ovvio che se non si è a conoscenza dell’autore, l’immagine non può essere caricata.

Nota: la GFDL non è una licenza d’uso pratica per le immagini perché obbliga, in caso di riproduzione, ad allegare all’immagine una copia della licenza stessa (costituita da un lungo testo scritto!). È bene quindi consentire la scelta di una seconda licenza, con gli stessi obblighi della licenza GFDL ma senza quello di allegare una copia della licenza, come la {{cc-by-sa-4.0}}.

  • Immagini autoprodotte da chi le carica: se sei tu l’autore dell’immagine, puoi pubblicarla con licenza GFDL.
{{GFDL-Utente}} (non sostituire la parola “Utente” con il tuo nome utente)
  • Pubblicate in GFDL da altri: l’immagine è sotto licenza GFDL in quanto il detentore del copyright l’ha esplicitamente pubblicata sotto tale licenza. Esempio: “Pinco Pallino, detentore del copyright sull’immagine, ha esplicitamente pubblicato l’immagine con licenza GFDL e mi ha autorizzato a caricarla su Wikipedia con tale licenza”. In questo caso occorrerebbe comprovare l’effettiva autorizzazione, magari ricopiando nella pagina di descrizione una e-mail in cui l’autore esprime la sua volontà.
{{GFDL}}

Creative Commons libere

Licenze Creative Commons - mediajob.euLe licenze Creative Commons libere sono, indipendentemente dal numero della versione e dalla giurisdizione, quelle con le condizioni BY (Attribuzione) oppure BY-SA (Attribuzione-Condividi allo stesso modo), oppure la rinuncia “Zero”.

Immagini con queste licenze sono utilizzabili per qualsiasi scopo (quali la riproduzione, la modifica e l’uso commerciale) a patto che l’autore (o gli autori, se è stata modificata più volte) venga menzionato (deve averla pubblicata lui stesso sotto tale licenza).

Se è presente anche l’opzione SA, eventuali alterazioni oppure opere derivate devono essere pubblicate con la stessa licenza. L’autore ne mantiene comunque il copyright. mediajob.eu - pagina licenze 1

La CC BY-SA (nella versione 3.0) è anche la licenza con cui sono pubblicati tutti i testi di Wikipedia ed è ampiamente usata, pertanto ne consigliamo la scelta.

Si consiglia fortemente di caricare su Commons immagini con queste licenze.

È ovvio che se non si è a conoscenza dell’autore, l’immagine non può essere caricata, tranne nel caso in cui si sia certi che la licenza sia CC 0.

Rinuncia Creative Commons Zero (CC 0)

L’autore rinuncia a tutti i diritti sull’opera; l’immagine è utilizzabile per qualunque scopo come nel caso di rilascio nel pubblico dominio, ma la presenza della licenza tutela maggiormente tale status prevenendo alcuni problemi legali che altrimenti potrebbero porsi in alcune legislazioni. In caso di immagini di terzi si consiglia di attribuire comunque la paternità per rispetto dei diritti morali.

{{cc-zero}}
Attribuzione (CC BY)

Licenza Arte Libera

FLA - Licenza Arte Libera - mediajob.euLe immagini pubblicate con licenza Arte Libera (Free Art License), una licenza copyleft pubblicata dalla Copyleft Attitude, sono utilizzabili per qualsiasi scopo (quali la riproduzione, la ridistribuzione, la modifica e l’uso commerciale) a patto di rispettare i diritti dell’autore originario (o degli autori, se è stata modificata più volte) che deve averla pubblicata lui stesso sotto tale licenza. L’autore (o gli autori) deve essere menzionato con la dicitura “Copyright © [data] [nome dell’autore o artista]” ed eventuali alterazioni od opere derivate devono essere pubblicate con la stessa licenza (quindi pubblicate con licenza Arte Libera).

Si consiglia fortemente di caricare su Commons immagini con questa licenza.

Attenzione: non tutte le licenze Arte Libera permettono l’uso commerciale. Dunque, eventuali immagini pubblicate sotto licenza Arte Libera che non permettono la modifica e/o l’uso commerciale possono essere caricate solo se rispettano i requisiti indicati nella Exemption Doctrine Policy. Specifica nella descrizione, se non è chiaro, la ragione valida per cui l’immagine soddisfa i requisiti della EDP.

{{FAL}}

Protette da copyright ma permesse per qualsiasi scopo

Copyright arancio - mediajob.euLe immagini protette da copyright possono essere autorizzate per qualsiasi scopo, che include la riproduzione, l’uso commerciale, la modifica e le opere derivate.

{{CopyrightedFreeUse}} (si consente di utilizzare l’immagine per qualsiasi scopo)
{{CopyrightedAttribution}} (si consente di utilizzare l’immagine per qualsiasi scopo a patto che l’autore venga citato)
{{CopyrightedFreeUseProvidedThat}} (si consente di utilizzare l’immagine per qualsiasi scopo a patto che… da specificare)

Tag specifici:

{{CopyrightedAttributionFR}} (per immagini il cui detentore del copyright è un’istituzione francese)
{{IODP}} (per immagini create dall’IODP)

Screenshot liberi

È possibile caricare screenshot di software libero in ossequio ai dettami della licenza con cui è pubblicato.

{{Screenshot libero}} (nel template deve essere specificata la licenza. Fra le più diffuse, {{BSD}}, {{GPL}}, {{LGPL}}, {{MIT}})
{{Wikimedia-screenshot}}, per gli screenshot di pagine web dei progetti Wikimedia.

Licenze non libere

In base alla EDP, le immagini con licenza non libera devono essere utilizzate solo se non è ragionevolmente possibile ottenere un’immagine equivalente dal punto di vista illustrativo e dotata di una licenza libera. Se riesci a trovare un’immagine con licenza libera che sia un’alternativa valida ad una con licenza non libera, procedi alla sostituzione, anche se la qualità dell’immagine libera è peggiore.

Creative Commons non libere

Le licenze Creative Commons non libere sono, indipendentemente dal numero della versione e dalla giurisdizione, quelle con le condizioni NC (No commerciale) oppure ND (No opere derivate). Queste licenze restringono l’uso delle immagini, non consentendone l’uso commerciale oppure le alterazioni o le opere derivate. In ogni caso è sempre necessario menzionare l’autore (deve averla pubblicata lui stesso sotto tale licenza). Se è presente anche l’opzione SA, eventuali opere derivate devono essere pubblicate con la stessa licenza. L’autore ne mantiene comunque il copyright.

Immagini con questa licenza possono essere caricate solo se rispettano i requisiti indicati nella Exemption Doctrine Policy. Specificare nella descrizione, se non chiaro, la ragione valida per cui l’immagine soddisfa i requisiti della EDP.

Non è possibile caricare su Commons immagini con queste licenze.

mediajob.eu - pagina licenze 3

Accedi
Registrati
Invia messaggio

Ciao artista! Ottieni gratuitamente la promo "OPERE IN EVIDENZA" iscrivendoti anche al sito www.happysocial.it . Offerta valida per poco tempo, affrettati!!! Ignora